Archive for April 25th, 2009

25 aprile, giorno dei caduti di Salò

Un titolo provocatorio per far riflettere (com’è abitudine dell’editore di questo blog).
Non pretendo di sostenere una tesi pubblicamente su queste pagine, ma preferisco iniettare nei lettori il germe del dubbio, al massimo come preludio ad una discussione di persona (o per telefono, se le distanze non lo permettono). Ciononostante, le parole spese negli ultimi giorni sulla ricorrenza della liberazione dell’Italia dal giogo nazifascista hanno a volte travalicato il limite del grottesco.
Dunque, una dose di rap molfettese a beneficio delle vostre sinapsi: Pimpami la storia, di Caparezza, dall’album Le dimensioni del mio caos.

Bella prof e che schifo Garibaldi, vestito dai saldi, peloso come Garfield. Via la camicia rossa e dagli una t-shirt Trussardi su jeans Cavalli. Sulla faccia lenti a goccia Ray Ban e poi taglia la barba a sta capoccia da Imam. Un nunchaku da Jackie Chan gli dà più charme, ora si che Gary c’ha i più fieri dei fans. Bella! Mondiale la seconda guerra ma su sto libro è dato che abbiamo ingoiato merda! È regolare che non studia nessuno, scrivi: Italia batte resto del mondo 18 a 1. I campioni siamo noi, siamo noi perciò aggiungi “Po po po po po”. Il capitano fa goal, bordello come Gogol, storia XL non una small, pimpala! Questa è la storia prof, la vera storia prof, lo dice uno che se esce dal culo fa “plof”.

Bella prof, pimpami la storia… che storia! (rit.)

Si stava meglio quando si stava peggiorando, gli oppositori traditori peggio di Ronaldo non li mandavano al fresco di una cella, ma al caldo dei Caraibi su navi di Jack Sparrow. Prof, il ventennio pimpamelo, scrivi che i partigiani quel tempo lo vissero di relax in pedalò, piedi nudi nei sabot, 25 aprile giorno dei caduti di Salò. Umberto di Savoia non andò via, ma che repubblica, la gente vota monarchia. Non c’è partita tra re e democrazia, come mettere la PSP col Game Gear. E la costituzione è un cd con una traccia, l’ultima hit da spiaggia. Il nonno di Eminem minaccia: “Tutta l’Europa deve suonare il piano Marshall!” Questa è la storia prof, mi prende un sacco prof, tipo che quella di un cosacco di nome Popoff.

Bella prof, pimpami la storia… che storia! (rit.)

Dalla mia storia cancella i fricchettoni, con la spada nel braccio, non nel cuore come Little Tony. Questi fattoni sempre sotto i riflettori. Scrivi che gli hippy se ne stavano zitti e buoni. Gli anni di piombo, le stragi, i sequestri, ma no, non mi interessano argomenti come questi. Io di quei tempi voglio ricordare solo “La liceale nella classe dei ripetenti”.

Così funziona e per fortuna fa trend, il vecchio libro lo rottamo tipo Duna Weekend. Adesso serve un finale potente che terrorizzi l’occidente più dell’urlo di Chen. Da qui in avanti qualunque cosa succeda, scrivi che la colpa è di Al Quaeda. Me l’hai pimpata di brutto prof, vedrai patiti della storia fin dalla scuola media. Questa è la storia prof, la vera storia prof e non c’è niente da ridere non è Zelig Off.

Bella prof, pimpami la storia… che storia! (rit.)

5 comments April 25th, 2009


Rate:  

Calendar

April 2009
M T W T F S S
« Mar   May »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Badges

Posts by Month

Posts by Category

What's played in the cave