Archive for February, 2009

Wishes

The Little Mermaid

Will we set sail or you won’t weigh anchor?
(…as a little mermaid like you can do)

2 comments February 27th, 2009

Bash 4.0 released

The fourth major version of the popular Unix shell, bash, has been released.

This release fixes all the outstanding bugs and introduces some new functionalities: associative arrays, improvements to the programmable completion functionality, case-modifying word expansions, co-processes, support for the ‘**’ special glob pattern (that matches all directories and files within them, when appropriate, recursively) and additions to the shell syntax and redirections (like ‘|&’ as a synonym for ‘2>&1 |’, that I use frequently).
You can read the official announcement here.

Source: http://lwn.net/Articles/320353/

1 comment February 24th, 2009

Suspension of disbelief

O, in italiano, sospensione dell’incredulità, del dubbio.
Teorizzata da Coleridge, è quella particolare volontà dell’uomo di rinunciare, volontariamente, al suo spirito critico, per poter godere di un’opera di fantasia, sia essa una rappresentazione teatrale, un romanzo, un fumetto, un film.
Non ci stupiamo che gli elfi della letteratura fantasy siano eccezionalmente agili e non critichiamo scene come quella dell’uccisione, da parte del solo Legolas, di un massiccio olifante delle terre del sud, con annesso equipaggio (per poi meritarsi una frase di stizza da Gimli). Non ci stupiamo che Superman possa volare, ma essere vulnerabile alla sola kryptonite (con delle divertenti eccezioni: ai curiosi suggerisco La fisica dei supereroi, di James Kakalios, acquistato ieri alla Fnac).

La fisica dei supereroi

La sospensione del dubbio avviene generalmente in modo automatico, non conscio, salvo essere prepotentemente riportata visibile quando ci meravigliamo delle eccessive pretese di alcune azioni o scene. Non avete mai esclamato “non è possibile, incredibile, esagerato” davanti ai sempre più barocchi effetti speciali dei film d’azione di recente produzione? E, tornando in topic, se di automatismo si tratta, perché non è altrettanto “automatico” cercare di applicare la temporanea sospensione dello spirito critico alla (cosiddetta) realtà?
Beninteso, non auspico il sonno della ragione.
Il sonno della ragione genera mostri

Piuttosto, mi interrogo sulla possibilità dello spirito critico di entrare, volontariamente (non potrò mai sottolineare abbastanza questo avverbio), in modalità basso consumo, standby e riattivarsi solo allo scatenarsi di un dato evento, o dopo una predeterminata quantità di tempo.
E indago tuttora.

1 comment February 22nd, 2009

Il mio pensiero

Con qualche approssimazione, Il mio pensiero, di Luciano Ligabue.

Godetevi il video, in ogni caso.

(per tutti coloro che stanno leggendo il post via qualche meccanismo di embedding e non vedono tutto il contenuto: il post originale è qui: http://dark.asengard.net/blog/2009/02/21/il-mio-pensiero/)

Add comment February 21st, 2009

The power of science

When time runs faster than you, even science won’t repay you for a life of commitment.

The power of science

(click on the image for full view)

I particularly like the silence following the first two panels.

Add comment February 19th, 2009

Talk about choices

4th image on a 5-long strip @ xkcd. Rather old but always a pleasure to read.
(if you manage to call “pleasure” this weird sensation)

XKCD

(click on the image for full view)

Add comment February 16th, 2009

Twenty-four hours remaining

Nella tradizione dei migliori FPS per computer (gli FPS per console sono generalmente delle copie malriuscite, causa generale inadeguatezza dei dispositivi periferici di controllo), mi immagino una voce possente che, con militar trasporto, urla queste parole:

Twenty-four hours remaining !!!

E la risoluzione passa da quella dei giorni a quella delle ore.

Add comment February 12th, 2009

UNIX time about to reach 1234567890

In a few days, the UNIX time will reach quota 1234567890.
You can try and see the exact second in which this event will happen on your machine by running in a shell:
perl -e 'print scalar localtime(1234567890),"\n";'
For all of those (like me) who live in GMT+1 (CET) the output should be:

$ perl -e ‘print scalar localtime(1234567890),”\n”;’
Sat Feb 14 00:31:30 2009

I assure you that I will be eagerly waiting for that moment.
(whatever the reason)

Thanks Slashdot for reminding me.

Add comment February 9th, 2009


Rate:  

Calendar

February 2009
M T W T F S S
« Jan   Mar »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
232425262728  

Badges

Posts by Month

Posts by Category

What's played in the cave