Archive for October 7th, 2008

Ormoni

“Quando siamo felici possiamo fare tutto”, “Il rapporto che mi lega a quella persona mi farebbe fare qualsiasi cosa”, “Non riesco a spiegarmi perché in alcune situazioni sono emozionato”.
Le nostre conversazioni, le arti, i nostri pensieri sono pieni di frasi come queste: partendo da incredulità e stupore nei confronti delle proprie emozioni, passando per la loro accettazione, arrivando ad una personificazione delle stesse. Sono tutte attività lodevoli, per carità: io stesso non mi mantengo particolarmente lontano da esse. Ma, a mio parere, un po’ di cognizione di causa non fa mai male: ricordarsi delle origini biochimiche delle nostre sensazioni eviterebbe la proliferazione di credenze e superstizioni, in qualsivoglia forma esse si manifestino. Beh, chiaramente, quelle che per me sono credenze e superstizioni… (e per chi altri, sennò?)

  • Siamo felici assieme ad una persona? Ormoni.
  • Nei momenti in cui siamo “trasportati dalle cose” solleveremmo montagne e spazzeremmo via oceani? Ormoni.
  • Non riusciamo a distogliere la nostra attenzione da qualcuno o qualcosa? Ormoni.

(i tecnici mi concedano di citare solo gli ormoni, sia per mia ulteriore ignoranza in materia, sia per semplicità 😉 )
Gli stessi processi fisici che possono rendere l’organismo umano dipendente da oppiacei (questa volta in senso proprio 😉 ), alcoolici, ma anche cibi, possono renderlo dipendente da situazioni ed eventi. Ed allora vorremmo continuare a rivivere gli stessi eventi e ritornare nelle stesse situazioni.
C’è problema in questo? Affatto. Ma, per favore, evitiamo di inventarci frasi ad effetto come “la sede dell’emozione X è il cuore”, a meno che non si stia parlando del peptide natriuretico atriale e dei suoi effetti sull’organismo umano. Se vogliamo usare queste frasi in senso “artistico” (termine qui usato con subdola ed esplicita piega verso il dispregiativo), facciamolo pure, ma non diffondiamo in giro false notizie. Già in molti hanno problemi a capire che la Terra non è piatta e che può anche essere che essa giri attorno al Sole, e non viceversa (ma mettiamoci d’accordo sul sistema di riferimento, prima): non peggioriamo le cose.
Inoltre, credo che così saremmo anche molto più resistenti contro le emozioni “negative” ed accetteremmo diversamente la mancanza di quelle “positive”. Per poi (tentare di) abbandonarvisi nel momento opportuno.

5 comments October 7th, 2008


Rate:  

Calendar

October 2008
M T W T F S S
« Sep   Nov »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Badges

Posts by Month

Posts by Category

What's played in the cave